MARCATURA CE

L'attestazione di conformità di ciascun prodotto alla relativa norma specifica avviene attraverso il Marchio CE.

La marcatura CE deve accompagnare il prodotto, va apposta nei modi prescritti (sul prodotto, sui documenti di imballo o su quelli di consegna, ...) in modo visibile ed indelebile ed indica la conformità del prodotto stesso ai requisiti applicabili.

In sostanza, è una dichiarazione della persona responsabile che il prodotto è conforme a tutte le disposizioni comunitarie applicabili perché fabbricato nel rispetto delle regole e controllato secondo le prescritte procedure di valutazione delle conformità.

La marcatura CE, che non ha fini commerciali, non è un marchio di origine e non indica che il prodotto marcato è stato fabbricato nella Comunità Europea.

La marcatura CE, infine, non è incompatibile con altre marcature supplementari, le quali avranno una funzione diversa, offrendo un valore aggiunto al prodotto marcato.

DIRETTIVA 89/106/CE (CPD)

Nell'ambito delle Direttive "Nuovo Approccio" rientra anche la Direttiva 89/106/CE sui Prodotti da Costruzione (Direttiva CPD), emanata dal Consiglio Europeo il 21dicembre 1988.

La finalità della norma è quella di armonizzare la normativa tecnica negli Stati dell'Unione Europea per i Prodotti da Costruzione, aprendo l'accesso al mercato a tutti i produttori in condizioni di trasparenza. Per materiale da Costruzione si intende qualsiasi prodotto destinato ad essere permanentemente incorporato in opere edili. Secondo la Direttiva CPD, questi materiali possono essere immessi sul mercato solo se idonei all'impiego previsto e con caratteristiche tali da garantire che l'opera, o parte di essa, risponda ai requisiti essenziali, in materia di:

  • Resistenza meccanica e stabilità;
  • Sicurezza in caso di incendio;
  • Igiene, salute e ambiente;
  • Sicurezza nell'impiego;
  • Protezione contro il rumore;
  • Risparmio energetico e conservazione di calore.

D.P.R. N. 246/1993

La direttiva 89/106/CE sui prodotti da Costruzione è stata recepita in Italia con il DPR 21 aprile 1993, n° 246, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana (GURI) n° 170 del 22 luglio 1993.

In tale decreto si specifica che, se conforme alle disposizioni di legge, la Marcatura CE ha valore presuntivo di adeguatezza del prodotto per la destinazione prevista, attestandone legalmente la rispondenza.

L'implicazione è che il prodotto può essere immesso sul mercato esclusivamente se provvisto di marcatura CE.

Normativa CE